Huawei sceglie l’Europa per il suo motore di ricerca per smartphone. “Nel segno della privacy”

Condividi questa notizia con...
Share on Facebook
Facebook
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Tweet about this on Twitter
Twitter

Nasce la collaborazione con la francese Qwant. Tante le promesse di questo search: non memorizza alcun cookie che possa rivelare l’identità o l’ubicazione dei suoi utenti. Rispetta gli standard di privacy previsti dal GDPR, in quanto non traccia né analizza in alcun modo i dati…

Commenti Facebook
Condividi questa notizia con...
Share on Facebook
Facebook
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Tweet about this on Twitter
Twitter