«Io, webstar per caso». Parla il prete che spopola su Youtube

Condividi questa notizia con...
Share on Facebook
Facebook
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Tweet about this on Twitter
Twitter

Montaggio a scatti in stile Iene. Clergyman senza giacca. Occhiali demodé. All’ inizio della quarantena don Alberto Ravagnani, 26 anni, prete dal 2018, si è chiesto come fare per stare vicino ai suoi ragazzi dell’ oratorio di San Michele Arcangelo di Busto Arsizio. E ha pensato di andare su Youtube per spiegare alcuni aspetti della fede con video brevi e accattivanti. Risultato: un successone. Trentamila visualizzazioni, in media, per ogni video. Quasi cinquecentomila per quello in cui spiega a che cosa serve pregare e una valanga di commenti entusiasti: «Cattolico e ironico… Non pensavo che fosse ancora possibile». «Questo è il tipo di sacerdote che servirebbe in tutte le comunità». «È il Marco Montemagno della Chiesa con i capelli», alludendo al guru del web che nei suoi video parla di business e mondo digitale e intervista i personaggi più disparati, da Jovanotti a Jeff Bezos e ha due milioni di followers sui social. «Non avevo mai visto un prete che parla ai giovani con il linguaggio dei giovani! Praticamente da youtuber».

Si sente lo “youtuber di Dio”?

«Gli youtubers fanno un sacco di video, io ho appena iniziato».

Intervista completa su Famiglia Cristiana

Commenti Facebook
Condividi questa notizia con...
Share on Facebook
Facebook
0Pin on Pinterest
Pinterest
0Tweet about this on Twitter
Twitter